mercoledì 21 settembre 2016

Hot Milk Sponge Cake

..al latte caldo di nocciole..


L'autunno è arrivato e anche i primi freddi..e con loro i miei calzini color ciclamino, son tanto grossi che mi fanno i piedi da bigfoot, ma sono così morbidosi e caldi che non posso farne a meno, a volte mi sembro una di quelle ragazze fitness degli anni settanta con i leggins e gli scaldamuscoli colorati, certo i miei sono calzettoni ma ci assomigliano!
Magari dopo una fettona di questa torta un po' di fitness lo faccio..mmmh aspettate che ci pensooo..naaaaa..credo che invece ne mangerò un'altra!!
E' talmente morbida e delicata che dopo la prima fetta non ci si può fermare, e perchè non aggiungerci anche una tazza di latte tiepido, che col cielo grigio di oggi ci sta a meraviglia, rassicura e riporta ricordi di colazioni di una volta, quelle dalla nonna, con il telegiornale di sottofondo di cui ricordo precisamente la sigla, il nonno intento a seguire le notizie e la nonna attenta a noi, e a ripulire tutte le tazze una volta che avevamo finito, perchè non si spreca nulla, nemmeno le briciole di biscotti spappolati che si riuniscono nel fondo della tazza, che da piccolina era inevitabile inzuppare troppo il biscotto e non essere abbastanza veloce da addentarlo, bastava un solo secondo in più per salvarlo ma niente, ricadeva rovinosamente sul latte spruzzandomi la faccia, e a chi non è successo?!..ecco, i rimasugli di quel biscotto poi non riuscivo proprio a mangiarli, ma alla nonna piacevano, o almeno era quello che sembrava, forse era più la conseguenza di quel rispetto del cibo che avevano le nostre nonne, e che ormai s'è perso, almeno rimangono questi ricordi che un po' lo riportano in vita e fanno riflettere non poco!
Ispirata alla Hot Sponge Cake originale di Tish Boyle (ne trovate a bizzeffe nel web) ma rivisitata.
Con latte di nocciole e farina di farro semintegrale per un aroma in più!






Cosa vi serve:
120gr di latte di nocciole
60gr di olio di semi di girasole deodorato
100gr di malto di riso
60gr di zucchero di canna scuro
3 uova medie a temperatura ambiente
165gr di farina di farro semintegrale
un pizzico di sale
i semi di mezza bacca di vaniglia
6gr di lievito per dolci


Scaldate il latte con l'olio e il pizzico di sale ma facendo ben attenzione che non arrivi a bollore.
Setacciate la farina e il lievito e mettete da parte.
In una ciotola montate le uova con il malto di riso, lo zucchero e i semi della vaniglia, siate pazienti in questa operazione e prendetevi tutto il tempo che vi serve perchè è un passaggio cruciale per la riuscita della torta, ci vorranno almeno dieci minuti per montare al meglio le uova, devono triplicare di volume e formare una massa chiara e soda. Io ho aggiunto anche un goccio di succo di limone per facilitare la montatura, e l'accortezza di usare uova a temperatura ambiente vi aiuterà ulteriormente!
A questo punto versate la farina un po' alla volta nella massa montata mescolando piano con una spatola dal basso verso l'alto per non smontare il composto, una volta incorporata tutta passate al latte, scaldatelo ancora un pò se si è raffeddato e poi versatelo a filo sempre mescolando dal basso verso l'alto!
Oliate e infarinate uno stampo di 20cm di diametro, versateci il composto e infornate per circa trenta minuti.
Fate la solita prova stecchino prima di sfornare!
Spolveratela con dello zucchero a velo e poi addentate.
E' una torta che si presta molto bene ad essere farcita, quindi sbizzarritevi. Marmellata, crema al cioccolato, miele, vi assicuro però che anche così semplice semplice è meravigliosa!

Un'amica che l'ha rifatta ha usato il malto alle nocciole piuttosto che quello di riso, l'aroma delle nocciole così esce di più!!provatela!
Potete trovarlo nei negozi biologici oppure farlo direttamente in casa aggiungendo al malto di riso, orzo o mais un 35% di pasta di nocciole che trovate QUI!





A presto,
Valentina.

1 commento:

  1. Torta speciale!! è soffice e leggera ed il gusto di nocciola viene proprio esaltato!! E' talmente buona che dura veramente poco!!!Grazie :)

    RispondiElimina