mercoledì 21 giugno 2017

Pie di pesche e albicocche


E quindi ecco qui la ricetta in cui ho usato quel meraviglioso burro homemade, che come speravo ha dato la giusta elasticità all'impasto, perfetta per creare quelle decorazioni fantastiche che danno un tocco in più a questo tipo di torta, che è semplice e buona, e si trasforma in un capolavoro soltanto aggiungendo un pò di pazienza e mani gentili!






Per l'impasto:
250gr di farina di farro semintegrale
150gr di burro vegetale homemade
100ml di acqua fredda
1/2 cucchiaino di sale
la buccia grattuggiata di mezzo limone
1 cucchiaio di zucchero di canna integrale

Per il ripieno:
5 pesche, quelle che vi piacciono di più, io ho fatto un misto tra bianche e gialle
7/8 albicocche
il succo di mezzo limone
2 cucchiai di amido di mais
1 cucchiaio di malto di riso
mezzo cucchiaio di miele
2 rametti di timo limone

Sul piano di lavoro versate la farina sbriciolatevi al centro il burro e aggiungete tutti gli altri ingredienti fuorchè l'aqua.
Strofinate con le mani la farina insieme al burro fino a creare un impasto sabbioso, a questo punto aggiungete l'acqua un pò alla volta mescolando con una forchetta, poi impastate fino a formare un impasto liscio.
Ricopritelo con della pellicola per alimenti e fatelo riposare in frigorifero per almeno un ora.(io l'ho lasciato tutta la notte).
Nel frattempo preparate il ripieno, pelate e tagliete le pesche a fettine, tagliate anche le albicocche, mescolatele su una ciotola insieme al limone, al malto e al miele, e alle foglie di timo, aggiungete poi anche l'amido e mescolate bene!
Prendete l'impasto dal frigo e lavoratelo un pò con le mani per renderlo un pò più morbido, ma fate attenzione a non scaldarlo troppo, stendete quindi il disco di base della torta e foderate uno stampo di 24/26 cm di diametro.
Versatevi dentro la frutta e sbizzarritevi con la decorazione!!
Infornate a 220°C per dieci minuti poi abbassate la temperatura a 180°C e continuate la cottura ancora per una quarantina di minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare per bene. 
Provatela con una pallina di gelato, e poi mi direte!!






A presto,
Valentina

Nessun commento:

Posta un commento