domenica 15 ottobre 2017

Autumn in New York



Premetto subito che nonostante il titolo questa non è una storia triste, e che purtroppo per me non c'è nemmeno Richard Gere a tenermi la mano.
Ma nell'autunno ci siamo dentro e la cheescake è tipicamente newyorkese perciò ci stava perfetto!





E allora eccomi finalmente tornata..e questa torta non è stata semplice da ideare, ero un pò confusa ultimamente, attirata dalla voglia di fare una torta con la zucca, che io adoro, da una parte e dalla paura che sarebbe venuta troppo strana, e che nessuno si sarebbe degnato di mangiarla dall'altra, che già ci avevo provato una volta e mi ero anche impegnata un sacco, ne erano uscite delle crostatine alla frolla di cacao con un ripieno di crema alla zucca speziata, particolari, forse fin troppo.
Infine ho preso coraggio ed è stata approvata da tutti, anche dal mio amore che ignaro del fatto che ci fosse la zucca ha dato il suo "si"!..che lui la zucca proprio non la può vedere!




Cosa vi serve:

Per il pan di spagna alle noci:

130gr di farina semintegrale ( io ho usato quella di farro)
20gr di gherigli di noci
90gr di zucchero di canna
10gr di cacao amaro in polvere
140gr di  latte di mandorla (o un altro latte vegetale)
75gr di olio di girasole spremuto a freddo
1/2 bustina di cremortartaro

Questa ricetta è tratta dal libro "I dolci della salute" di Simone Salvini, con qualche piccola modifica.

Frullate le noci con lo zucchero e il cacao, versate il composto in una ciotola e versatevi anche la farina, e il cremortartaro.
Nel bicchiere del frullatore unite l'olio e il latte ed emulsionate.
Versate gli ingredienti umidi su quelli secchi e mescolate per bene!

Per il similcheescake alla zucca:

150gr di ricotta di capra
50gr di malto di riso
100gr di purea di zucca ben asciutta (se la cuocete in forno verrà perfetta)
10gr di fecola di patate
2uova
50gr di zucchero di canna
1 cucchiaio di rhum scuro
un pizzico di cannella

Montate i tuorli con 25gr di zucchero e gli albumi con gli altri 25gr.
Unite ai tuorli la zucca, la ricotta, la fecola, il malto, il rhum e la cannella e mescolate bene.
Aggiungete quindi anche gli albumi mescolando dal basso verso l'alto per non far smontare il composto.

Oliate e infarinate uno stampo a cerchio apribile di 22cm di diametro e versate sul fondo l'impasto del pan di spagna, livellate bene e poi versate sopra a questo la crema di zucca.
Infornate a 180°C per circa 45/50 minuti.

Sfornate e lasciate raffreddare sullo stampo.
Spolverate con dello zucchero a velo se lo gradite e servite.

Per cuocere la zucca più facilmente senza doverla sbucciare da cruda e magari sbucciarvi anche qualche dito, vi lascio il metodo di un amica che semplicemente "se la dimentica in forno per un oretta".
La  infilate semplicemente in forno così com'è, a 200°C e andate a controllarla dopo circa un'ora. Provate a infilarci una forchetta, sentirete se ha la consistenza giusta.
Una volta tolta dal forno sarà facilissimo ricavarne la polpa con il cucchiaio!..e grazie Franci!




2 commenti:

  1. Questa torta è davvero speciale!!ha una consistenza sofficissima, si scioglie in bocca e il connubio cacao-ricotta-zucca è perfetto! L'ho fatta ieri ed è riuscita proprio bene!!grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beneee!!sono felice che sia riuscita!!!🙂😘

      Elimina