giovedì 13 luglio 2017

Pesche da barbecue


Sembra una cosa strana eh?!..in realtà questa è una ricetta classica e davvero semplice, di solito viene cotta in forno ma in occasione di una grigliata tra amici di qualche settimana fa l'ho preparata per farla direttamente sulle braci..un esperimento, non sapevo se sarebbe riuscito e devo dire che se non fosse stato per Davide e Cesare, che non si sono arresi nonostante la pioggia, non avremo neppure potuto assaggiarle quella sera.
Si perchè il fuoco si era spento, c'era un vento tremendo e lampi ovunque, sono riusciti a riaccendere il fuoco, a ricoprire una pesca di carboni ardenti e poi a toglierla giusto in tempo, prima che cominciasse il diluvio.
Abbiamo aperto la stagnola e si è sparso nell'aria un profumo dolcissimo.
L'abbiamo tagliata in tredici pezzetti e accompagnata da un pò di panna montata, che comunque è assolutamente opzionale!
Ma non vi ho ancora detto di cosa si tratta...sono delle semplici pesche ripiene di cioccolato e amaretti. Le classiche pesche ripiene al forno insomma!
Ma con questa idea potrete cuocerle direttamente sul fuoco nelle vostre grigliate d'estate!





Ingredienti per dieci persone:

10 pesche nettarine gialle (quelle senza pelo)
120gr di cioccolato fondente
100gr di amaretti sbriciolati





Il procedimento è molto semplice e quello che vi porterà via più tempo sarà scavare le pesche cercando di non romperle.
Munitevi quindi di un coltellino affilato e di un pò di pazienza, tagliate da sopra le pesche tutto intorno all'osso creando così una cavità.
Togliete tutta la polpa rimasta intorno all'osso e mettetela da parte!
Sminuzzate la polpa col coltello.
Rompete gli amaretti.
Tritate il cioccolato al coltello.

Unite i tre ingredienti insieme e riempite le pesche.
A questo punto ricoprite ogni pesca con due fogli di carta stagnola e chiudetele bene.

Non vi resta che accendere il fuoco e tuffarle direttamente nelle braci..ci vorranno solo una quindicina di minuti perchè il vostro dolcino sia pronto.
Se invece dovete farle in forno lasciatele cuocere per una trentina di  minuti circa a 200°C.
Noi in effetti le altre dodici le abbiamo cotte in forno il giorno dopo e sono fantastiche lo stesso, ma mettete la soddisfazione di farle sul barbecue..tutta un'altra cosa.
Quindi un ringraziamento speciale va al mio amore e a Cesarino che non si sono arresi nonostante il tempo avverso!





A presto,
Valentina

Nessun commento:

Posta un commento